Fuoco della Venuta PDF Stampa E-mail

Ascoli Nonostante il freddo polare, il ghiaccio e l’incertezza meteorologica,

che fino alla fine ha tenuto tutti nel dubbio, domenica 9 dicembre, a piazza Arringo, davanti al sagrato della cattedrale, si è svolta la quarta edizione del “Fuoco della Venuta”, con l’accensione di un gran falò per celebrare la ricorrenza della Venuta della Santa Casa di Loreto. All’iniziativa, promossa dagli adulti scout del M.A.S.C.I. Comunità Ascoli 1, in collaborazione con l’Agesci, l’associazione “Il Giglio” e il parroco della cattedrale mons. Baldassarre RICCITELLI, hanno partecipato oltre duecento persone fra i quali il vescovo MONTEVECCHI, il sindaco Castelli, alcuni responsabili di associazioni di volontariato e molti bambini. “ Ho partecipato con vero entusiasmo – ha riferito una delle madri - perché oltre ad essere devota alla Madonna di Loreto, il fuoco acceso mi ha ricordato i bei tempi passati, quando da ragazza si faceva festa intorno al falò, in memoria della traslazione della casa di Maria di Nazareth”. La traslazione, una storia affascinante e complessa, tra tesi e opinioni diverse, da cui nasce una tradizione secolare che gli scout ascolani cercano di tenere viva anche nella nostra città. “Tradizioni e usanze – interviene un’altra mamma - aiutano i nostri bambini a comprendere il presente partendo dal passato. Finte o vere che siano, queste racchiudono veri tesori del passato, parlano delle nostre origini e inducono a riflettere su ciò che è lontano e diverso”. A causa dell’intenso freddo, però, il termometro segnava meno 3°C, la prima parte della cerimonia si è tenuta all’interno della cattedrale, mentre il rito di chiusura si è svolto all’esterno, intorno al tradizionale falò, concretizzandosi con una preghiera rivolta alla Madonna, il saluto e la benedizione del vescovo, cui ha fatto seguito il canto del “Magnificat”.

                                                                                                                            Roberto CESTARELLI

 

 

 
Copyright © 2019 by ludona@libero.it